Parole Infinite

Se la prima volta che leggi un libro di Zoran Živković rimani in bilico tra il sì e il no,  è sicuramente un caso (vedi Il Ghostwriter), se la seconda volta ne resti delusa, è senz’altro un indizio, ergo… non è il caso che leggi il terzo, non c’è nulla da dimostrare! 😉

D’accordo, il detto non è proprio così ma l’ho adattato alla situazione: questo è senza dubbio l’ultimo libro che leggerò di Zoran Živković ! Ergo – ancora – non capisco nulla di libri, di stile, di scrittura, perché molti autorevoli addetti ai lavori lo hanno paragonato a Borges, Kafka, Eco. Mah!

View original post 390 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...